Il presepe del San Raffaele Campi Salentina

L’anfiteatro romano di Lecce è quest’anno la “Betlemme” della RSA di Campi Salentina.

A partire dal 28 dicembre e sino al 6 gennaio è possibile visitare tutti i giorni dalle ore 17.00 il presepe allestito nella residenza leccese.

 Il manufatto, una scrupolosa ricostruzione dell’anfiteatro salentino della centralissima piazza Sant'Oronzo, è stato interamente realizzato e confezionato dagli ospiti della struttura con l’ausilio degli educatori professionali ed il contributo dell’intera èquipe socio-assistenziale.

Oltre 6 mesi di lavoro per la costruzione del monumento che, per dimensioni, risulta essere tra le più importanti testimonianze romane di tutta la Puglia. Cartapesta, gesso, polistirolo, ritagli di stoffa colorata, ramoscelli di ulivo, materiale da riciclo in genere per riprodurre l’ambiente rurale tipico salentino.

«Ammirandolo», spiegano gli educatori, «si può rivedere uno scorcio del passato che resta presente tra di noi. I nostri ospiti ricordano l’anfiteatro come uno dei momenti più espressivi e significativi della loro vita nella città barocca».

«La maggior parte del lavoro», continuano, «è stato svolto nell’ambito del laboratori di terapia occupazionale». «L’attività occupazionale», sottolineano, «rientra nel più vasto programma delle terapie non farmacologiche che coadiuvano la normale attività clinica nella cura dei pazienti affetti da demenza, come la malattia di Alzheimer, con lo scopo di mantenere il più a lungo possibile le capacità residue dell’ospite e migliorarne la qualità di vita».

La lavorazione dei materiali utilizzati per la realizzazione del presepe ha riattivato l’attività manuale, in molti ospiti, compromessa dalla malattia mentre la rievocazione del calore e dell’odore del Natale ha contribuito in maniera determinante a stimolare la sfera cognitiva ed emozionale.

La “Betlemme” della RSA di Campi partecipa insieme ai presepi delle residenze di San Nicandro Garganico, Troia, Andria, Modugno, Alberobello, Locorotondo, Crispiano, Torricella, Ostuni e Alessano alla seconda edizione del concorso “Il Presepe al San Raffaele” indetto  dal Consorzio San Raffaele che gestisce le strutture distribuite sull’intero territorio regionale. Tutti i lavori partecipanti sono sempre stati realizzati dagli ospiti e sono esposti e visitabili nelle diverse strutture.

Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha

Documenti allegati