Osteopatia: che cos'è e a chi si rivolge

 

L'osteopatia, riconosciuta come medicina tradizionale e complementare dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Salute), è una forma di medicina manuale non invasiva basata sul contatto. Si tratta di un sistema di diagnosi e trattamento che, pur basandosi sulle scienze fondamentali e le conoscenze mediche tradizionali, non prevede l’uso di farmaci né il ricorso alla chirurgia. Attraverso manipolazioni e manovre specifiche si dimostra efficace per la prevenzione, valutazione e trattamento dei disturbi che interessano non solo l'apparato neuro-muscolo-scheletrico ma anche cranio-sacrale e viscerale.

Inoltre a differenza della medicina tradizionale allopatica, che concentra i propri sforzi sulla ricerca ed eliminazione del sintomo, l’osteopatia considera il sintomo un campanello di allarme e mira all'individuazione della causa alla base della comparsa del sintomo stesso.

A chi si rivolge?

Grazie proprio ai principi su cui si basa, interviene su persone di tutte le età, dal neonato all’anziano, alla donna in gravidanza. 

Si rivela efficace in diversi disturbi che spesso affliggono l’individuo come: algie cervicali, lombalgie, sciatalgie, scoliosi, artrosi, cefalee, dolori articolari e muscolari da traumi, nevralgie, irritabilità, affezioni congestizie, disturbi ginecologici, del sonno e digestivi.

 

Vota questo contenuto