LO SPORT E IL MANGIAR SANO PER COMBATTERE LA CEFALEA: AL VIA LA TERZA EDIZIONE DI “SCATTA IN TESTA”

Anche quest’anno il  Gruppo San Raffaele di Roma sostiene la due giorni di sport, medicina e solidarietà dedicata ai 20 milioni di italiani che soffrono di mal di testa

7 luglio 2016, Marina di Ravenna – Chi crede che correre aiuti semplicemente a mantenere in forma i propri muscoli o a smaltire qualche chilo di troppo, non ha mai indossato la maglietta di “Scatta in testa”, una mini-maratona a scopo benefico dedicata ai 20 milioni di italiani che ogni giorno cercano di correre più veloce del proprio mal di testa.

Una due giorni di divertimento, beneficenza, sport e medicina patrocinata dall’IRCCS San Raffaele Pisana e in collaborazione con l’Università San Raffaele di Roma: appuntamento per l’8 e il 9 luglio a Marina di Ravenna presso il Bagno Obelix in viale delle Nazioni 22.  Scatta in testa 2016 sarà una cornice d’informazione e solidarietà del tutto fuori dagli schemi, una corsa non competitiva ma cronometrata di 5 e 10 km con l’obiettivo di sostenere l’attività di ricerca dell’Associazione Italiana per la Lotta contro le Cefalee (AIC-onlus), promotrice dell’evento, cui saranno devoluti gli incassi della manifestazione.

L’evento si articolerà su 2 giorni e in 4 tappe:

I GIORNO – 8 LUGLIO 2016

1)       ore 20.30: cena-dibattito con esperti, giornalisti, personaggi dello spettacolo e campioni sportivi (Bagno Obelix)

 

II GIORNO – 9 LUGLIO 2016

2)       ore 10.00 - 16.00: una serie di visite gratuite effettuate da medici specialisti in cefalee  (Bagno Obelix)

3)       ore 18.00: partenza gare non competitive  (Bagno Obelix)

4)       ore 21.30: piazza Dora  Markus (Marina di Ravenna) presentazione del libro “Mangia sano che ti passa”

 

L’iniziativa, patrocinata oltre che dall’IRCCS San Raffaele anche dall’Anircef, è promossa da AIC - Associazione Italiana per la Lotta contro le Cefalee e gestita dal Ravenna Runners Club (società che organizza la Maratona Internazionale Ravenna Città d’arte) in collaborazione con: Bagno Obelix, Lions Club Ravenna Bisanzio, Comune di Ravenna, Ravenna Città Europea dello Sport 2016, Pro Loco Marina di Ravenna, Allergan, Federchimica – Assosalute, Università San Raffaele di Roma, Purytra  Farmaceutici, Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Cefaly, FB Health, Metagenics, Penta (Nutrizione Integrata),  Clar Petroli.

«Scatta in testa - ha spiegato il Professore Piero Barbanti, Presidente dell'AIC e Direttore dell'Unità per la cura e la ricerca su cefalee e dolore dell’IRCCS San Raffaele Pisana - rappresenterà l'occasione per insegnare al paziente a riabilitare la propria cefalea rallentando un cervello spesso troppo veloce in un corpo lento, sfruttando i benefici neurologici dello sport e utilizzando i vantaggi della nutrizione e dell’integrazione alimentare». Sport e alimentazione, dunque, le parole d’ordine della manifestazione. Proprio della connessione tra mal di  testa e nutrizione parla “Mangia sano che ti passa”, il nuovo libro del prof. Barbanti che sarà presentato sabato 9 luglio  alle 21.30 sempre a Marina  di Ravenna in piazza Dora Markus.

L’iniziativa è un appuntamento diventato ormai tappa fissa dell’estate della riviera: 30.000 contatti social e più di 500 partecipanti sono solo alcuni dei numeri di Scatta in testa 2015. Un approccio completamente rivoluzionario al problema della cefalea che punta sul ruolo strategico dello sport, dell’informazione e dell’alimentazione ad integrazione delle terapie mediche «seguendo il ritmo lento del cervello razionale, più che la frenesia dell'istinto e promuovendo una vita fisicamente attiva». Una lente d’ingrandimento nuova, attraverso cui «mettere a fuoco un problema che riguarda 1 italiano su 4, per dimostrare che le cefalee incurabili sono spesso solo delle cefalee mal curate».

 

Come iscriversi?

Vota questo contenuto

Documenti allegati