Al congresso nazionale della Somipar una tavola rotonda sulla sessualità nei giovani con lesione midollare

Tra i partecipanti anche il San Raffaele Sulmona

Una tavola rotonda sulla sessualità nei giovani con lesione midollare. Questo il tema dell’incontro che si è tenuto il 15 maggio a Bergamo in occasione del congresso annuale della Somipar (Società Medica Italiana Paraplegia).

Tra i partecipanti anche il Prof. Giorgio Felzani, Direttore Sanitario del San Raffaele Sulmona, che ha sottolineato che «la sessualità nei pazienti mielolesi è un problema importante e talvolta sottaciuto per problemi di riservatezza, ma è anche molto sentito dalla popolazione con mielolesione. L’impegno del San Raffaele Sulmona è infatti quello di supportare i pazienti anche in un ambito così delicato come la sessualità. Su questo argomento, in collaborazione con l’Università dell’Aquila, sono stati portati avanti diversi studi che sono già stati pubblicati su illustri riviste internazionali».

Il Dott. Arcangelo Barbonetti, endocrinologo dell’Unità Spinale del SR Sulmona, ha presentato il «primo studio su quali possano essere le manifestazioni cliniche che aiutano a porre una diagnosi di carenza androgenica biochimica nel paziente con mielolesione dai 18 anni in su. Tali manifestazioni sono state individuate in un eccesso di peso, scarsa attività fisica e basso desiderio sessuale».

Tags

disabilità.
Vota questo contenuto