Scatta in testa!

A Milano Marittima la maratona per sostenere l’Associazione Italiana per la Lotta contro le Cefalee

Dieci chilometri di solidarietà dedicati a chi soffre di cefalea. La salute per la salute, lo sport che viene in aiuto alla lotta contro l’emicrania. Un evento unico, che coinvolgerà chiunque voglia partecipare, a livello agonistico e non, alla manifestazione di beneficienza.

La giornata del 19 luglio, con ritrovo alle 16.30 e partenza alle 18.00 dal Piazzale dello Stadio dei Pini, Viale Ravenna 61 (Milano Marittima), sarà un’occasione per sostenere l’Associazione Italiana per la Lotta contro le Cefalee (AIC-onlus), la storica associazione di pazienti affetti da cefalea nata a Firenze nel 1985. Gli obiettivi della onlus sono: rappresentare i pazienti affetti da cefalea, migliorare l’accesso alla diagnosi ed ai trattamenti appropriati, promuovere l’educazione e la diffusione della conoscenza sull’emicrania e sulle cefalee in genere, sostenendo la ricerca.

Ma non solo. «L’iniziativa», spiega il Prof. Piero Barbanti, Presidente dell’AIC e responsabile del Centro per la diagnosi e la cura delle cefalee e del dolore dell’IRCCS San Raffaele Pisana, «ha anche lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica, gli organismi politici ed istituzionali sul problema della cefalea, affinché questa sia riconosciuta come vera e propria malattia sociale».

«Sebbene sia una tra le più frequenti patologie del sistema nervoso», spiega Barbanti, «in tutta Europa la cefalea continua infatti ad essere sottostimata, non diagnosticata e non trattata, rimanendo trascurata in termini di fondi e ricerca. Si tratta di un problema non solo sociale ma anche economico: si stima che a livello europeo l’emicrania comporti un costo pari a 27 miliardi di euro all’anno».

Tutte le info sulla manifestazione sono reperibili sul sito www.malditesta-aic.it

Vota questo contenuto