“La cucina di una volta”

Il libro di ricette realizzato dagli ospiti del San Raffaele Trevignano

I sapori di un tempo accompagnati dalle note della musica anni Quaranta. Questi gli ingredienti della festa organizzata la scorsa domenica dal San Raffaele Trevignano.

I protagonisti sono stati gli ospiti della struttura, che hanno avuto l’opportunità di presentare il loro libro di ricette, intitolato “La cucina di una volta".

Un piccolo volume che raccoglie pietanze ma soprattutto ricordi di momenti conviviali, memorie, esperienze passate.

«Il San Raffaele Trevignano», spiega Manrica Baldini, terapista occupazionale, «organizza mensilmente delle feste che hanno lo scopo non solo di favorire la socializzazione (sia tra i pazienti che tra i parenti), ma anche di mostrare i frutti del lavoro svolto nell’ambito della terapia occupazionale, tra cui la realizzazione del libro di ricette».

Quest’ultimo è nato da un’idea sorta all’inizio dell’anno in collaborazione con i volontari dell’AVO (Associazione di Volontariato – Ladispoli), organizzando degli incontri settimanali finalizzati alla raccolta del materiale necessario alla stesura del libro. Il progetto ha coinvolto soggetti con deterioramento cognitivo lieve-moderato.

Per rendere tangibile il lavoro svolto, i pazienti hanno anche cucinato alcune delle pietanze contenute nel volume, allestendo in occasione della festa un ricco buffet per tutti i presenti.

Seguendo la stessa modalità dei mercatini di Pasqua e Natale, è stata raccolta un’offerta libera per ogni copia del libro venduta: il ricavato sarà impiegato per l’acquisto di materiali per le attività occupazionali ed educazionali della struttura.

Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha