Il benessere degli anziani non autosufficienti e con malattia di Alzheimer fra soggettività e obiettività

Oggi al San Raffaele Campi Salentina il corso ECM di formazione

Una giornata di formazione interamente dedicata al benessere degli anziani non autosufficienti e con malattia di Alzheimer: si terrà oggi presso la RSA San Raffaele di Campi Salentina il corso ECM che, attraverso quattro sessioni, analizzerà le diverse sfaccettature della presa in carico e gestione del paziente anziano.

«Particolare attenzione», spiega il Prof. Luigi Mario Addante, Coordinatore Sanitario del Consorzio San Raffaele e responsabile scientifico del corso, «sarà posta nell’evidenziare alcune originali esperienze riabilitative decennali del Consorzio, quali l’Healing Garden, la Psicomotricità, la Musicoterapia, le Applicazioni tecnologiche di stimolazione, il Gentle Care».

«L’ingresso dell’anziano in RSA», continua Addante, «è uno degli eventi più delicati e difficili dell’intera sua esistenza, perché rappresenta un cambiamento radicale di vita che interviene a modificare completamente tutte le principali coordinate di spazio, di tempo e di abitudini a cui ciascuno fa riferimento nella quotidianità».

Il corso mira pertanto a fornire agli operatori sanitari gli strumenti utili per rendere meno traumatica l’entrata dei pazienti in RSA. «E’ necessario», spiega Addante, «porsi in una prospettiva di riconoscimento, mantenimento e sviluppo dell’autonomia, per far sì che l’anziano si senta “abitante” della struttura, non soltanto “residente” o “ospite”, se non addirittura “ricoverato”. Attraverso interventi di tipo educativo infatti il soggetto potrà perseguire obiettivi di sviluppo individuale, continuando a essere protagonista della propria vita».

Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha