“La Continuità Assistenziale nella Gestione dell’Anziano Fragile”

Sabato 14 maggio al San Raffaele Borbona un convegno sulle nuove sfide dell’assistenza geriatrica

Un Paese sempre più anziano, e in cui per la prima volta si registra un calo dell’aspettativa di vita: è questo il quadro allarmante che emerge dal Rapporto Osservasalute 2015 pubblicato dall'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, recentemente presentato a Roma.

Gli italiani vivono di meno, un dato di fatto dovuto, secondo gli esperti, soprattutto a uno scarso investimento in prevenzione e ai tagli nel settore della sanità. Il rapporto fotografa inoltre un Paese in cui aumentano gli ultracentenari (oltre tre residenti su 10.000 hanno 100 anni e oltre), che sono più che triplicati dal 2002 al 2015, passando da 5.650 unità nel 2002 a oltre 19.000 nel 2015. In aumento anche i "giovani anziani" (ossia i 65-74enni), che sono attualmente oltre 6,5 milioni, pari al 10,7% della popolazione residente.

Dati che mettono al centro del dibattito socio-sanitario nuove sfide assistenziali come la corretta gestione dell’anziano fragile. Proprio per affrontare tali tematiche si terrà sabato 14 maggio presso il San Raffaele Borbona una giornata di confronto e formazione dal titolo “La Continuità Assistenziale nella Gestione dell’Anziano Fragile”.

«Al Convegno», spiega il Prof. Natale Santucci, Direttore Medico Aziendale del San Raffaele, «organizzato dal ClubMedici della Sede di Rieti, parteciperanno Medici di Medicina Generale, specialisti ambulatoriali, Medici dei Distretti e Medici Ospedalieri. Durante i lavori si confronteranno sulle attualissime tematiche connesse alla gestione del paziente anziano con i Medici Dirigenti della ASL di Rieti e della San Raffaele Spa. Si discuterà su problematiche organizzative e cliniche anche alla luce dei recenti dati sulla aspettativa di vita».

Un impegno corale, quello della gestione della più fragile delle età, il cui successo passa attraverso continuità, integrazione, comunicazione, prevenzione e ricerca.

Il San Raffaele Borbona si pone in questo contesto come nuovo punto di riferimento della comunità locale, nell’ottica di una nuova fase della sanità tesa a interpretare la “rivoluzione demografica” in atto, i nuovi bisogni di salute e assistenza degli anziani. Per “aggiungere vita agli anni e non solo anni alla vita”.

 

Appuntamento sabato 14 maggio 2016 alle ore 9 presso la Sala Convegni del San Raffaele Borbona

Via Cagnano Amiterno, snc – Borbona (Rieti)

Crediti ECM: 9,5

Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha

Documenti allegati