Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo

Villa Buon Respiro si tinge di blu per un open day presso il centro di Riabilitazione Equestre

Bambini, genitori, istituzioni, insegnanti, artisti, esperti, politici, operatori sanitari e associazioni, tutti insieme a Villa Buon Respiro in un clima festoso per sottolineare il valore dell'interazione costruttiva finalizzata al superamento della difficoltà di comunicazione derivante da una complessa sindrome che colpisce tanti bambini: l’autismo.

Proprio aspettando la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo che ricorre il 2 aprile, si è tenuto lo scorso sabato presso il Centro di Riabilitazione Equestre della struttura viterbese -diretto da Daniela Zoppi- un open day con un programma ricco di attività rivolte a grandi e piccini.

Ad aprire la giornata l’intervento della Dott.ssa Antonella Piciullo, Medico Responsabile dell’Unità Operativa Età Evolutiva, che ha illustrato ai partecipanti il modello riabilitativo innovativo finalizzato alla presa in carico di pazienti con disturbo dello spettro autistico messo in pratica a Villa Buon Respiro.

«All’interno del Servizio» ha spiegato la Dott.ssa Piciullo «sono presenti diverse figure professionali: educatori, logopedisti, terapista occupazionale, terapista della riabilitazione psichiatrica, neuropsicomotricisti, fisioterapisti, maestra d’arte, operatori socio sanitari con formazione di tecnico del comportamento, tecnici di riabilitazione equestre, psicologi, neurologo e neuropsichiatra infantile: l’equipe multidisciplinare si è specializzata sia sul piano formativo che sul campo. Il modello organizzativo segue le linee guida prevedendo: multidisciplinarietà e promozione di un lavoro integrato all’interno del gruppo di operatori; focus sulle dinamiche familiari e scolastiche con parent training, counseling scolastici e familiari; formazione continua del personale; supporto di base al personale scolastico per agevolare la gestione dei comportamenti problema; promozione di un lavoro di rete integrato tra Centro – famiglia - scuole e Istituzioni; continuità assistenziale tra i servizi di infanzia/adolescenza ed età adulta». Il metodo utilizzato ha inoltre dimostrato la sua efficacia non solo nell’ambito dello spettro autistico ma anche nella disabilità intellettiva e in tutti i disturbi comportamentali associati alle diverse patologie trattate. «L’efficacia e l’efficienza del Servizio», conclude il medico responsabile, «lo rendono inoltre innovativo ed emergente sul campo in quanto le prestazioni, che di solito hanno un costo elevato con gravi ripercussioni sulle famiglie, vengono erogate in convenzione». La dott.ssa Piciullo ha avuto l’opportunità di replicare tale presentazione in occasione del convegno “Autismo: le realtà territoriali fanno rete”, Giornata di sensibilizzazione per conoscere i servizi e le iniziative progettuali presenti sul territorio presso l’Auditorium dell’Università della Tuscia a Viterbo. L’evento, organizzato dalla ASL di Viterbo in collaborazione con Gruppo Asperger Lazio Onlus e il CTS di Viterbo, ha visto la presenza di svariate Associazioni e Onlus attive sul territorio, e aveva appunto tra le finalità quella di presentare alcune buone prassi del territorio viterbese. Un incontro che pone sicuramente le basi per future collaborazioni di Villa Buon Respiro con altre importanti realtà del territorio. Dopo l’intervento della Dott.ssa Piciullo tutti i partecipanti all’open day dell’1 aprile sono stati coinvolti in una divertente caccia al tesoro al termine della quale tutti i bambini sono stati premiati con diploma e ovetti di cioccolato. I bambini sono stato invitati a interagire con i cavalli, i pony e gli asini, per finire con un giro in carrozza che per la prima volta genitori e figli hanno potuto condividere. Come da tradizione la manifestazione si è conclusa con il suggestivo "girotondo della consapevolezza dell'autismo" sulle toccanti note della canzone "Thank you for hearing me" di Sinéad O'connor che con le sue parole lancia un messaggio di gratitudine e solidarietà al mondo intero.

Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha