Calcio integrato: al San Raffaele Viterbo un torneo per celebrare la diversità come valore

Prosegue il progetto che unisce sport, riabilitazione e integrazione sociale 

Si terrà sabato 8 settembre, nell’ambito del progetto “Calcio integrato”, l’incontro amichevole di calcio tra i ragazzi del San Raffaele Viterbo e l’Associazione Onlus Progetto Futuro. La partita, che sarà disputata presso il campo della struttura di riabilitazione, rappresenta la prima delle varie tappe di un vero e proprio circuito sportivo, dando luogo a un torneo in cui giocheranno, insieme alla squadra del San Raffaele Viterbo, squadre esterne e associazioni attive sul territorio.

Si tratta, spiega la dott.ssa Paola Marinaro, psicologa presso il Servizio Disabile Adulto, di «occasioni importanti di svago e di integrazione sociale che per i nostri ospiti costituiscono il giusto completamento di una attività riabilitativa strutturata e continuativa che prevede un allenamento trisettimanale, permettendo loro di acquisire competenze non solo psicomotorie ma anche e soprattutto psicosociali come il rispetto di regole, turni e tempi. Anche in questa occasione i soggetti esterni che ci supportano hanno dimostrato grande generosità e sensibilità: l’Ass.ne Progetto Futuro fornirà infatti 14 completi da calcio con la stampa del nome del paziente sulla maglia, rendendo la nostra una vera squadra di calcio anche nella forma. Seguirà premiazione con trofeo e medaglie sempre forniti dall’associazione come donazione ai nostri ragazzi».

Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha