I Segretari nazionali dei sindacati federali dei pensionati a Borbona per la donazione di attrezzature alla RSA San Raffaele

Nuove attrezzature per la fisioterapia e un pullmino attrezzato per il servizio di trasporto per persone con disabilità sono attivi a Borbona grazie a una raccolta fondi nazionale, realizzata dai sindacati dei pensionati della Cgil, Cisl e UIL, per i comuni colpiti dal terremoto del 16 agosto 2016.

Alla presentazione dell’iniziativa erano presenti i segretari nazionali di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp, Mina Cilloni, Patrizia Volponi e Oscar Capobianco; il direttore medico aziendale del gruppo San Raffaele Spa, prof. Natale Santucci; il vescovo di Rieti Domenico Pompili, la sindaca di Borbona Maria Antonietta Di Gaspare.

“Al San Raffaele Borbona è fortemente visibile lo spirito di accoglienza nella presa in carico e cura degli ospiti e delle loro famiglie da parte di tutti gli operatori – ha detto il prof. Natale Santucci - che ringraziamo per la qualità del loro lavoro. Tutto questo rappresenta il valore cardine del gruppo San Raffaele: “il paziente al centro”.

La solidarietà degli italiani permetterà il potenziamento di diversi servizi e “sarà veicolo di apertura verso il territorio e maggiore inclusione per i nostri ospiti, nella quotidianità della comunità di Borbona. In particolare – spiega Santucci - le attrezzature donate alla Rsa di Borbona permetteranno inoltre un passo avanti, preludio all’avvio di un’attività di riabilitazione intensiva post acuzie”.

Il Comune ha rivolto un messaggio di ringraziamento anche al San Raffaele,  per l’energia spesa “nel percorso della comunità. Spesso la natura mette alla prova le capacità e la forza degli individui. E’ proprio in quei momenti – si legge nel messaggio - che la solidarietà riesce a dare nuovamente energia ai singoli, in quel percorso di resilienza che permetterà di ricostruire comunità e territori”.

Vota questo contenuto