Presso la Casa di Cura Santa Lucia il I corso di laurea in Fisioterapia dell'Università dell'Aquila...

La Casa di Cura Santa Lucia di Sulmona e la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Aquila hanno istituito il primo corso universitario di durata triennale in fisioterapia. Ne abbiamo parlato telefonicamente con il dottor Giancarlo Veneziano, Direttore Operativo della struttura abruzzese. “Il 1° dicembre prossimo sarà ufficialmente battezzato presso la nostra Casa di Cura il primo anno accademico che prevede sia una parte teorica che una parte pratica in virtù della quale le matricole affiancheranno i nostri terapisti nel loro lavoro quotidiano”. Come sarà organizzato tecnicamente il corso di laurea presso la struttura? “Stiamo provvedendo a dotare delle attrezzature necessarie due aule destinate allo svolgimento delle lezioni. Metteremo inoltre a completa disposizione degli studenti tre postazioni internet indispensabili per seguire un completo programma di studi. Il coordinamento didattico del polo universitario è affidato al nostro aiuto primario il dottor Giorgio Felzani. Il corpo docente sarà,invece, costituito da alcuni docenti universitari della Facoltà dell’Aquila e da medici afferenti al nostro Centro”. Una importante conquista che non avrà ripercussioni solo a livello di immagine per il Santa Lucia, concorda? “Sono fermamente convinto che l’iniziativa accrescerà il già noto prestigio in campo sanitario della Tosinvest, nostra casa madre, anche nell’ambito della Regione Abruzzo che si prepara ad ospitare quello che un giorno sarà un polo universitario di riferimento a livello nazionale anche da un punto di vista scientifico. Ma il nostro obiettivo è soprattutto
quello di formare dei veri professionisti nel campo della riabilitazione offrendo agli specializzandi tutti gli strumenti necessari per poter essere facilmente inseriti nel mondo del lavoro”.
Come si collocano in questo contesto i professionisti che già oprano presso la struttura? “Nella convinzione che il confronto sia sempre costruttivo penso che ciò non può che essere uno stimolo per ognuno a faresempre meglio. E l’entusiasmo degli ultimi tempi testimoni a l’impazienza di tutti, come quella del sottoscritto, che il corso decolli.

Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha