SCIENZA: LIFEHAND, TESTATA CON SUCCESSO IN ITALIA LA PRIMA MANO BIONICA INDOSSABILE, CHE ‘SENTE’ GLI OGGETTI

I risultati dello studio nel nuovo numero di Science Translational Medicine pubblicato oggi, 5 febbraio

La protesi, sperimentata con un paziente danese amputato di mano sinistra, è stata in grado di trasmettere sensazioni tattili al suo cervello e gli ha permesso di manipolare oggetti con la giusta forza. LifeHand2 è il seguito dell’omonimo progetto di ricerca che cinque anni fa portò alla prima protesi capace di rispondere agli impulsi cerebrali. Una mano artificiale innestata sul braccio amputato, capace di muoversi non solo rispondendo direttamente agli impulsi del cervello, ma anche in grado di trasmettere sensazioni tattili, facendo “sentire” forme e consistenza degli oggetti impugnati.

Vota questo contenuto

Documenti allegati