Le nuove frontiere nel trattamento del mal di testa

Ne parla il Prof. Piero Barbanti dell’IRCCS San Raffaele Pisana alla vigilia della giornata nazionale

«Ora conosciamo cosa avviene nel cervello durante un attacco. Per questo esistono terapie personalizzate. E sempre più efficaci. Dal topiramato commercializzato anni fa alla più recente tossina botulinica in campo farmacologico. Sino alle più nuove frontiere della neurostimolazione». Lo dichiara il Prof. Piero Barbanti, Direttore dell’Unità per la cura e la ricerca su cefalee e dolore dell’IRCCS San Raffaele Pisana, alla vigilia della VI Giornata Nazionale del Mal di Testa che si celebra in Italia sabato 17 maggio al fine di sensibilizzare in merito alla malattia più frequente nei 5 continenti.

Vota questo contenuto

Tags

mal di testa.

Documenti allegati