Fex: l’ultima frontiera della riabilitazione robotica

Arriva dal San Raffaele di Roma la nuova mano esoscheletrica per i pazienti reduci da ictus

La presentazione ufficiale domani in occasione della Notte dei Ricercatori

Arriva dai laboratori di ricerca dell’IRCCS San Raffaele Pisana di Roma l’ultima frontiera della riabilitazione robotica: si chiama Fex, è una ortesi di ultima generazione per l’assistenza e la riabilitazione della mano in pazienti reduci da ictus. Verrà presentata ufficialmente in occasione della Notte dei Ricercatori che si terrà a Roma domani 26 settembre dalle 9 alle 22 presso il San Raffaele di via di Val Cannuta, 247. Il sistema, ideato dal San Raffaele assieme a Telerobot Labs srl, una pmi italiana attiva da vent'anni nel campo delle applicazioni robotizzate non convenzionali, consiste in un esoscheletro per l’esecuzione dei movimenti di estensione e flessione delle dita.

Vota questo contenuto

Documenti allegati