"Erenumab", il nuovissimo farmaco, privo di effetti collaterali, che rivoluzionerà la cura dell'emicrania cronica. Ne parla a Geo su Rai3 il Prof. Piero Barbanti, primario neurologo dell'IRCCS San Raffaele Pisana di Roma, primo Istituto in Europa a utilizzare anticorpi monoclonali (categoria di cui Erenumab fa parte) nel trattamento di una patologia altamente invalidante che in Italia conta ben 2.800.000 soggetti con più di 4 attacchi al mese. "I risultati a un anno" spiega il Prof. Barbanti, "dimostrano che nel 65% dei pazienti si riduce di almeno la metà il numero di episodi. Addirittura c’è un 42% che riduce del 75% il numero di attacchi e un 26% di persone che dopo un anno non ne ha più".

 

Rai 3, Geo. "Erenumab", il farmaco che rivoluzionerà la cura dell'emicrania cronica. Intervista al Prof. Barbanti

Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha