Modalità di ricovero Consorzio

Presentare una domanda su moduli predisposti direttamente al Distretto Socio-Sanitario della ASL competente per territorio, o all’Ufficio dell’Assistente Sociale del Comune di residenza, allegando la seguente documentazione: 

a) proposta di ricovero del Medico di Medicina Generale o del Dirigente della Unità Ospedaliera (in caso di dimissione): 

b) copia conforme della cartelta clinica o cartellino di dimissione ospedaliera, referti di esami di laboratorio e strumentali; 

c) autocertificazione dei redditi della persona da ricoverare e dell’intero nucleo familiare (in caso di convivenza), ricavabile dai Modd.730-UNICO- CUD dell’anno precedente (prima casa esclusa); 

d) impegno del Comune di residenza a sostenere la quota parte della retta giornaliera in caso di persona indigente e senza familiari che possano provvedere al riguardo. 

Si sottolinea che il prerequisito generale di ammissione è dato dalla non autosufficienza temporanea o permanente. 

L’autorizzazione al ricovero viene rilasciata dall’Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM). L'ospite in RSA rimane a carico del proprio medico di medicina generale che esercita la capacità prescrittiva (farmaci, esami di laboratorio, strumentali. visite specialistiche. certificazioni, ecc.) in collaborazione con il medico coordinatore della struttura responsabile detta cartella clinica e del PAI (Programma Assistenziale Individualizzato). 

Gli accessi del M.M.G. in RSA sono concordati con il Coordinatore Sanitario della RSA. 

La retta giornaliera per la RSA, fissata dalla delibera di GR. n. 698 del 16/03/03, è di 30.24 euro, per il Nucleo Ordinario, e la delibera DGR 1226/2005 è di 39.00 euro per il Nucleo Alzheimer. Entrambe le quote rapprensentano il 30% è a carico dell’utente e/o (nei casi previsti) dal Comune di residenza, previa formale autorizzazione. 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare gli uffici del Distretto socio-sanitario, il NUMERO VERDE del Consorzio 800 494949, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14:00 alle 18:00 o il centralino 080 5322801.