Come l’elettroencefalogramma può aiutare nella diagnosi dell’epilessia

L’epilessia è una delle patologie neurologiche più diffuse: riconosciuta come malattia sociale dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) presenta picchi d’incidenza tra i bambini e gli anziani. Si stima  che nel mondo le persone con epilessia siano oltre 50 milioni e che in Italia ne siano interessate circa 500.000 - 600.000. Per diagnosticare questa malattia e determinare anche il tipo di crisi ci si deve sottoporre all’elettroencefalogramma (EEG): un esame diagnostico che, attraverso alcuni elettrodi posizionati sul cuoio capelluto, registra l'attività elettrica cerebrale, riproducendola, su uno schermo, sotto forma di una serie di onde.


Che cos’è e a che cosa serve

L’elettroencefalogramma viene utilizzato soprattutto per la diagnosi di malattie del sistema nervoso come appunto l’epilessia o il Parkinson. È estremamente utile per la localizzazione di tumori, infiammazioni o infezioni cerebrali così come per il monitoraggio dei disturbi del sonno e dei traumi cranici. Si tratta di un esame indolore e di breve durata: lo specialista procede a collegare gli elettrodi con l’elettroencefalografo e il paziente viene fatto rilassare. Durante la registrazione può essere richiesto di chiudere gli occhi, effettuare piccole azioni come leggere un paragrafo di un libro o guardare una fotografia oppure guardare una luce molto intensa.


Come prepararsi all’esame

Non vi sono procedure particolari in vista dell’esame, è solamente importante vestirsi con abiti comodi e avere dei capelli puliti senza gel, lacche o materiali che potrebbero intralciare il lavoro degli elettrodi. È inoltre consigliabile non mangiare abbondantemente prima di sottoporsi all’esame così da non alterare l’attività cerebrale. In alcuni casi potrebbe essere richiesto, soprattutto per i più giovani e per le indagini sull’epilessia, di presentarsi all’esame senza aver dormito la notte precedente così da poter effettuare l’esame direttamente da addormentati.  

 

Vota questo contenuto