Sport e solidarietà, il mix vincente del "Mask to Ride" fa tappa al San Raffaele Sulmona

La carovana dello sport e della solidarietà, “Mask to Ride”, è tornata a far visita al San Raffaele Sulmona e a regalare anche quest’anno emozioni, sorrisi e divertimento. L’iniziativa, nata dall’idea di Nicola Barchet, Presidente della Giesse Risarcimento Danni e guidata da Mattia Cattapan, atleta in carrozzina campione italiano di Kart Cross e Alvaro Dal Farra, campione di Freestyle Motocross, sta attraversando in questi giorni tutta la penisola con un obiettivo chiaro: portare un sorriso e un’ora di normalità e divertimento a chi, nell’ultimo anno, ha sofferto più di altri la pandemia. Ovvero, il mondo della disabilità.


Il tour, che prevede 70 spettacoli live in 14 regioni diverse, è partito da Belluno lo scorso 28 giugno per approdare oggi a Sulmona, presso la Casa di Cura San Raffaele, dove il gruppo ha incontrato i pazienti, accompagnati dal Direttore Operativo dalla struttura, il Dott. Pierluigi Marinelli: “Aspettavamo con ansia l'arrivo di Mask to Ride, perché per tutta la nostra struttura è stato un anno davvero difficile. La pandemia ha forzatamente limitato le attività e richiesto a ospiti e personale un grande sforzo, e ripartire con un evento come questo è una scarica di energia fantastica. Anche lo scorso anno questa grande iniziativa aveva fatto tappa al San Raffaele, ma avevamo sfortunatamente avuto una giornata di pioggia: oggi, con uno splendido sole, le emozioni sono state ancora maggiori". 


Ospiti e operatori sanitari si sono divertiti ammirando le evoluzioni in moto da cross e tri-ride, ricevendo inoltre in dono mascherine chirurgiche gadget dell’iniziativa. Dopo l’esibizione Mattia Cattapan ha condiviso con tutti il suo percorso riabilitativo, dando forza ai pazienti della struttura: “anche quest’anno ho voluto fortemente partecipare a Mask to Ride per dare ulteriore dimostrazione alle persone con disabilità che superando timori e insicurezze si possono costruire grandi cose, ma anche godersi le più normali, come fare sport, incontrarsi, sorridere”. Mentre il rider Alvaro Dal Farra, che ha festeggiato oggi il suo compleanno, ha coinvolto gli “spettatori” presenti rispondendo alle loro domande in un mix vincente di sport e solidarietà “che ha da sempre un unico scopo: incontrarsi e divertirsi insieme”.


Nel pomeriggio il gruppo, dopo aver già attraversato 11 regioni e macinato già più di 5.000 Km, è ripartito verso le Marche: direzione Civitanova Marche, il viaggio continua.

Vota questo contenuto