Il San Raffaele Portuense apre le porte alla fiction!

"Ciak si gira"! E’ cominciata così ieri, tra una terapia e l’altra, la giornata del reparto di riabilitazione neuromotoria della Casa di Cura San Raffaele Portuense che si è ritrovata ancora una volta sotto i riflettori di una cinepresa. Durante le giornate di lunedì e martedì sono infatti state girate nella struttura alcune delle scene della fiction di Rai Uno "Un posto tranquillo 2", "seconda serie della commedia andata in onda nell’aprile 2004.
"Questa splendida struttura diventerà l’accogliente ospedale di Anzio dove opera una delle protagoniste - ha dichiarato Francesco Merolle , Direttore di Produzione della serie - E’ stato proprio il senso di tranquillità, di accoglienza che ci ha trasmesso il San Raffaele a convincere me e lo scenografo che questo era l’ospedale giusto per un film ambientato in provincia. Una struttura di giuste dimensioni, immersa nel verde, lontana dallo stereotipo contemporaneo del grande ospedale dove regnano sovrani caos e disordine".

Notevole è stato l’entusiasmo dei pazienti, e non solo dei pazienti, alla

vista di Lino Banfi, all’anagrafe Pasquale Zagaria, nelle vesti del frate cappuccino Raniero impegnato a preparare la scena da girare. Un po’ intimoriti dalla notorietà di uno degli attori più amati dal pubblico italiano e probabilmente anche dal grande saio marrone che lo avvolgeva lo abbiamo avvicinato (nella foto con il dottor Antonio Capolino, Direttore della struttura) intenzionati ad intervistarlo. Ma, ironia, è stato lui a fare le domande a noi. Dopo essersi dichiarato estremamente sensibile

alla sanità ed in modo particolare alla buona sanità ha chiesto informazioni

più dettagliate circa la struttura da cui è rimasto profondamente colpito, il

numero di posti letto di cui dispone e le patologie che tratta. Nel cast della fiction di quattro puntate della regia di Claudio Norza oltre a Banfi ci sono Mandala Tayde e Giorgio Marchesi.

Vota questo contenuto