• Notizie

La ricerca scientifica di domani: l’interdisciplinarietà per dare risposte ai quesiti complessi della medicina

5 Ottobre 2023

Il 9 ottobrealle ore 10:30 un forum all’IRCCS San Raffaele

con il Premio Nobel per la Medicina Gregg L. Semenza

 

Saranno il Ministro della Salute e il Presidente della Regione Lazio ad aprire la giornata promossa da IRCCS San Raffaele,Università San Raffaele Roma e Fondazione San Raffaele

 

Il futuro e l’eccellenza della scienza italiana passano inevitabilmente dal superamento delle barriere territoriali, identitarie e professionali in un’ottica di sinergia e di interdisciplinarietà. È la vera scommessa della nuova ricerca scientifica sempre più chiamata a dare risposte a quesiti complessi come, ad esempio, la progressione neoplastica. Il tema sarà al centro del simposio con il Premio Nobel per la Medicina Gregg L. Semenza che si terrà lunedì 9 ottobre alle ore 10.30 presso la sala convegni dell’IRCCS San Raffaele. Ad aprire il forum “Sistemi complessi in medicina: prospettive future”, promosso dall’Istituto romano, dall’Università San Raffaele Roma e dalla Fondazione San Raffaele, saranno il Ministro della Salute, Prof. Orazio Schillaci introdotto dal Prof. Enrico Garaci, Presidente del Comitato tecnico-scientifico dell’IRCCS San Raffaele, il Presidente della Regione Lazio Avv. Francesco Rocca e il Rettore dell’Università San Raffaele Roma, Prof. Vilberto Stocchi.

 

L’iniziativa sarà l’occasione per presentare un progetto interdisciplinare in grado di far dialogare tra loro scienze tradizionalmente distinte e a volte distanti come la medicina, la biologia, la fisica, la chimica, l’informatica e l’ingegneria così da poter approcciare la complessità clinica in maniera trasversale da diversi angoli prospettici. Gregg L. Semenza argomenterà dunque su come le cellule percepiscono e si adattano alla disponibilità di ossigeno, processo biologico la cui narrazione gli è valsa il Nobel e ha posto le basi per la comprensione dei meccanismi di crescita delle patologie neoplastiche. È stato infatti poi dimostrato che scarse quantità di ossigeno permettono al tumore anche di spegnere la risposta immunitaria. Del ruolo dell’NF-kB, fattore di trascrizione che svolge un ruolo chiave nella regolazione della risposta immunitaria, nell’infiammazione, nella proliferazione cellulare, così come nel cancro, parlerà Matteo Russo, Professore dell’Università San Raffaele Roma e Resp. del Laboratorio di Patologia molecolare, cellulare ultrastrutturale dell’IRCCS San Raffaele. Concluderà Luciano Pietronero, Professore di Fisica alla Sapienza di Roma, Presidente e Direttore dell’Istituto CNR dei Sistemi complessi, Presidente e Direttore della Fondazione Enrico Fermi, che spiegherà il ruolo della fisica in un progetto che integrando appunto conoscenze e dottrine diverse possa condurre alla comprensione della complessità in medicina.

 

IL PROGRAMMA DELL’EVENTO