Esame Impedenzometrico

Che cos'è

L’esame impedenzometrico aiuta lo specialista otorinolaringoiatra a ricavare informazioni sullo stato di salute e sulla funzionalità dell’orecchio.

Come si svolge

Durante l’esame impedenzometrico, lo specialista inserisce all’interno dell’orecchio un cono dal quale viene emessa una pressione sonora di entità variabile.

Questa mette in movimento il timpano e la catena degli ossicini a esso annessi.

In base ai risultati, lo specialista riesce a individuare i disturbi della percezione uditiva e a comprendere il tipo di problema uditivo.

L’esame impedenzometrico consente di valutare l’elasticità del timpano e della catena di ossicini responsabili della funzione dell’udito.

È utile per diagnosticare eventuali disturbi a carico dell’orecchio medio e per monitorare l’andamento di una terapia già prescritta.

L’esame impedenzometrico è indolore e può essere effettuato senza pericolo sia dagli adulti sia dai bambini. È vietato invece ai soggetti che presentano perforazione della membrana timpanica o che sono affetti da otite acuta dell’orecchio medio.

Preparazione Esame

Contatti