Riabilitazione Robotica

Negli ultimi anni, la tecnologia ha aperto nuove strade nel settore della riabilitazione, introducendo dispositivi all’avanguardia come l’esoscheletro EKSO e l’esoscheletro robotico bilaterale Alex RS presso il San Raffaele di Sulmona. Questi innovativi macchinari stanno trasformando radicalmente il modo in cui vengono affrontati i deficit motori agli arti inferiori e superiori, offrendo soluzioni avanzate e personalizzate per una vasta gamma di condizioni.

EKSO: l'evoluzione della deambulazione riabilitativa

L’esoscheletro EKSO è un dispositivo rivoluzionario progettato per la deambulazione di persone con deficit motori agli arti inferiori, comprese paraplegie e tetraplegie complete ed incomplete, emiplegie, sclerosi multipla e ictus. La sua tecnologia all’avanguardia consente una riabilitazione più intensiva e mirata, fornendo un supporto strutturato durante il processo di camminata.

Questo dispositivo intelligente si adatta alle esigenze specifiche di ciascun paziente, offrendo una vasta gamma di opzioni di personalizzazione. La sua interfaccia utente intuitiva e la capacità di adattarsi dinamicamente ai movimenti del paziente lo rendono uno strumento di riabilitazione senza precedenti.

Alex RS: il futuro della riabilitazione degli arti superiori

L’esoscheletro robotico bilaterale Alex RS si distingue per la sua enfasi sulla riabilitazione degli arti superiori. Questo dispositivo all’avanguardia consente la somministrazione di terapia robotica attraverso videogiochi, noti come “serious games”. Questa innovativa modalità di trattamento non solo rende la riabilitazione più coinvolgente, ma permette anche di monitorare e registrare il progresso del paziente in modo accurato.

Un elemento unico di Alex RS è la sua capacità di replicare a specchio i movimenti svolti con l’arto sano sull’arto plegico. Questo approccio mirato stimola la plasticità cerebrale, facilitando una più rapida e efficace riabilitazione degli arti superiori.

Strutture