Che cos'è

La spirometria è un esame non invasivo che permette di misurare i volumi polmonari.

Per l’esame è fondamentale una buona collaborazione del paziente, il quale, da seduto deve compiere una serie di respiri, prima tranquilli e poi forzati, attraverso un boccaglio collegato ad uno spirometro. Dura pochi minuti ed è ripetibile.

 

 

Come si svolge

Con la spirometria semplice o curva flusso/volume, viene misurata quanta aria riusciamo a inspirare ed espirare con uno sforzo massimale e la velocità con cui riusciamo a muoverla. Questo tipo di valutazione rappresenta in genere un primo step della valutazione funzionale respiratoria. Può porre diagnosi di un eventuale quadro ostruttivo (compatibile con una diagnosi di asma bronchiale o di broncopneumopatia cronica ostruttiva -€“ BPCO).

Si esegue in caso di tosse secca, affanno, difficoltà respiratoria. Può essere utile nella diagnosi e nel monitoraggio dell’asma bronchiale o di bronchite cronica ostruttiva.

Durante l’esame ci si avvale di un particolare strumento chiamato spirometro, in grado di valutare i diversi volumi polmonari.

Controindicazioni assolute sono: infarto e ictus recenti (nelle 6 settimane precedenti il test) emottisi (emissione di sangue con la tosse). In caso di gravidanza, nel decorso post-operatorio di chirurgia toracica, in caso di pneumotorace spontaneo o di epilessia sarà il medico a valutare l’opportunità o meno di effettuare l’esame.

Preparazione Esame

La spirometria semplice non richiede alcuna preparazione particolare. Se il paziente assume farmaci per patologie respiratorie, in particolare broncodilatatori, dovrà chiedere al medico che prescrive l’esame se la terapia deve essere sospesa o meno.

Contatti

Prenota subito la tua spirometria a Roma:

Chiama il CUP al numero 06 5225 2555
Prenota online e scopri i prezzi della spirometria a Roma

Strutture