Fisiopatologia respiratoria

La pneumologia si occupa della diagnosi e cura delle principali patologie respiratorie emergenti.

Indicato per

Per alcuni aspetti e quadri patologici complessi, sono stati messi a punto particolari “Percorsi diagnostico-terapeutici” tramite i quali le attività diagnostiche ed ambulatoriali sono coordinate e finalizzate.

I percorsi attualmente messi a punto riguardano:

  • Bronco-pneumopatie cronico ostruttive (BPCO)
  • Neoplasie polmonari
  • Interstiziopatie polmonari
  • Asma bronchiale
  • Insufficienza respiratoria acuta e cronica
  • Sindrome per le apnee del sonno

 

L’ambulatorio prevede l’utilizzo dei più moderni macchinari per la diagnosi delle summenzionate patologie.

Le principali patologie respiratorie riconoscono quale fattore eziologico maggiormente responsabile il fumo di sigaretta.
Il fumo è considerato la prima causa di bronchite cronica, è correlato a patologie cerebro-vascolari (soprattutto infarto miocardico) ed è all’origine di quasi 2 milioni di morti per tumore nei paesi sviluppati.
La forte relazione tra durata dell’abitudine e rischio di tumore del polmone e la latenza di 20-40 anni tra esposizione e massimi effetti nocivi rappresentano gli elementi centrali della carcinogenesi da fumo.
E’ importante ricordare che il fumo esercita un significativo effetto sfavorevole su altre patologie croniche quali l’asma, la BroncoPneumopatia Cronica Otruttuiva (BCO), l’osteoporosi, l’ipertensione arteriosa, l’ulcera duodenale, le periodontopatie e l’invecchiamento cutaneo.

La BroncoPneumopatia Cronica Otruttuiva (BCO)

La BPCO in particolare è una malattia polmonare progressiva, non completamente reversibile.
La BPCO ostruisce le vie aeree, rendendo difficoltosa la respirazione. Pazienti con BPCO, inclusi quelli con bronchite cronica ed enfisema, mostrano sintomi che vanno da tosse ed espettorato a mancanza di fiato durante sforzi anche modesti, (anche camminare). Il fattore di rischio più importante nella BPCO è il fumo di sigaretta sia attivo che passivo, ma anche quello di pipa, sigaro, e altri tipi di tabacco.
Anche l’inquinamento atmosferico si aggiunge alla quantità di particelle inalate dai polmoni, con un ulteriore impatto sulle cause scatenanti la BPCO.

Come si cura la BPCO?

Un programma di trattamento efficace include quattro componenti di cura:

  • Accertamento e monitoraggio della malattia
  • Riduzione dei fattori di rischio
  • Trattare la BPCO in fase di stabilità tramite interventi farmacologici e non
    trattare le esacerbazioni acute.

Medici Responsabili

Responsabile di San Raffaele Termini

Strutture