Diagnostica per Immagini

Con diagnostica per immagini (o imaging) si fa riferimento a tutte quelle procedure attraverso cui è possibile esaminare una parte interna del corpo umano. Si tratta di esami indolore ma fondamentali per supportare l’attività del medico nel diagnosticare un disturbo o determinarne lo stato di gravità.

Il radiologo è infatti un medico specializzato nell’elaborazione ed interpretazione delle immagini dei vari organi del corpo umano generate da sistemi tecnologicamente avanzati basati sulla fisica delle radiazioni, degli ultrasuoni e delle onde elettromagnetiche. Il radiologo predispone e decide la impostazione dell’esame secondo le procedure tecniche più idonee alla diagnosi, avvalendosi di personale tecnico di radiologia fornito di avanzate competenze.

Indicato per

L’ambulatorio si occupa della produzione, elaborazione ed interpretazione a fini diagnostici di immagini ottenute con l’utilizzo di radiazioni ionizzanti modulate con opportuna dosimetria in relazione alla parte anatomica in esame.

Le altre due metodiche che insieme alla radiologia costituiscono la disciplina di diagnostica per immagini sono l’ecografia, basata sull’utilizzo di ultrasuoni e la loro interazione con i tessuti dei vari organi e la risonanza magnetica nucleare, che sfrutta la reazione di un organismo, sottoposto a onde di radiazioni elettromagnetiche, all’interno di un campo magnetico. La radiologia impiega i raggi X, differenziandosi dall’ecografia che utilizza gli ultrasuoni o dalla risonanza magnetica che fa uso del fenomeno fisico della risonanza dei nuclei atomici.

Visite ed esami

Strumenti d’eccellenza al San Raffaele

L’IRCCS San Raffaele è una delle strutture all’avanguardia nel Lazio per il servizio di Tomografia Computerizzata (TC): la struttura dispone di una TC 512 strati. Uno strumento di eccellenza tecnologica a livello internazionale nel campo della diagnostica per immagini. Inoltre grazie a GE Healthcare SIGNA Hero, la nuova Risonanza Magnetica 3 Tesla per l’imaging avanzato, la diagnostica e ricerca dell’IRCCS San Raffaele è in grado di unire capacità diagnostiche di ultimissima generazione con spazio e comfort ai massimi livelli.

Presso l’IRCCS San Raffaele e il Poliambulatorio San Raffaele Termini è disponibile una Mammografia 3D con Tomosintesi – MAMMOMAT Inspiration PRIME Edition – Siemens, dotata di tecnologia Progressive Reconstruction Intelligently Minimizing Exposure, una soluzione con software intelligente che consente un risparmio di dose fino al 30% e una qualità di immagine molto elevata.

Mentre presso il Poliambulatorio San Raffaele Termini è possibile effettuare esami sotto carico grazie alla nuova strumentazione di radiologia digitale diretta: una metodica con la quale la produzione/formazione delle immagini avviene attraverso l’acquisizione di dati digitali. Una “matrice” di punti digitali (pixel) sostituisce la tradizionale pellicola radiografica e raccoglie le informazioni di raggi X emessi dal tubo radiologico che attraversano il corpo. Questi informazioni tradotte in dati digitali, per mezzo della fibra ottica, raggiungono un computer che mostra la l’immagine acquisita, pronta ad essere interpretata.

Quali i vantaggi della radiologia digitale diretta?

  • Riduzione della dose di radiazioni
  • Riduzione del tempo di esame
  • Qualità della immagine migliore
  • Riduzione di eventuali immagini sovra o sottoesposte e non interpretabili.

 

Il Poliambulatorio San Raffaele Termini è dotato inoltre di una sala radiografica Moviplan IC di nuova generazione (radiologia digitale diretta) con tavolo e colonna radiografica, che consente di seguire una vasta serie di applicazioni che possano soddisfare le diverse necessita di esame:

  • Il tavolo è dotato di un’ampia superficie e di una vasta serie di movimenti che assicurano una completa copertura radiologica. Si evita in tal modo il tempo di preparazione all’esame ed il riposizionamento del paziente a secondo del tipo di esame che si vuole eseguire
  • La colonna radiografica presenta tutte le caratteristiche necessarie all’esecuzione delle tipiche proiezioni radiografiche, con l’inserimento di un sistema di auto-tracking che consente di velocizzare la preparazione del l’apparecchio all’esame da effettuare
  • Il sistema è completato da un teleradiografo TeleIC che, grazie ad un’ampia escursione verticale, consente la possibilità di seguire esami sotto carico (paziente in stazione eretta) della colonna vertebrale e degli arti inferiori).

Medici Responsabili

Responsabile di IRCCS San Raffaele
Responsabile di San Raffaele Termini
Responsabile di San Raffaele Cassino
Responsabile di San Raffaele Sulmona

Strutture